Responsabilità condominiali e azioni dell’amministratore condominiale

Ecco alcune sentenze in ambito di condominio riguardo alle responsabilità, spese condominiali, infortuni, e parti comuni condominiali.

RESPONSABILITÀ PER GLI INCIDENTI NELLA PISCINA CONDOMINIALE

Il condominio è responsabile degli incidenti in piscina anche se ha regolarmente appaltato la manutenzione della stessa ad una ditta esterna. In caso di morte, il ristoro del danno non patrimoniale dev’essere calcolato secondo l’importo più elevato estratto dalle tabelle di Milano.

RESPONSABILITÀ PER VIZI EDIFICATORI O CASI FORTUITI NEL CONDOMINIO 

Il condominio di un edificio, quale custode dei beni e dei servizi comuni, è obbligato ad adottare tutte le misure necessarie affinché le cose comuni non rechino danni ad alcuno e risponde dei danni da queste provocati se sussiste incertezza nell’origine dei danni. Invece, i danni imputabili a vizi edificatori dello stabile, comportano la concorrente responsabilità del costruttore-venditore, ai sensi dell’articolo 1669 c.c. Il caso fortuito è l’unico motivo di esonero del custode dalla responsabilità. Qualora venga a meno la prova del caso fortuito, la responsabilità rimane a carico del custode.

DIFFERENZE TRA TABELLE IN VIGORE E QUELLE ORIGINARIE DELLE SPESE CONDOMINIALI 

Il singolo condomino, il quale per vari anni ha effettuato il pagamento in base a tabella di fatto in vigore, sebbene difforme da quella originaria, NON può opporsi al decreto ingiuntivo, emesso ai sensi dell’art. 63 del c.c, finché non propone domanda giudiziaria (nei confronti di tutti i condomini e non del solo amministratore) diretta ad ottenere la revisione di tale tabella.

AZIONI DELL’AMMINISTRATORE CONDOMINIALE NEI CONFRONTI DEL COSTRUTTORE E RISARCIMENTO DANNI PER LA TUTELA DELL’EDIFICIO 

In tema di condominio, l’amministratore può promuovere l’azione di responsabilità a tutela dell’edificio nella sua unitarietà, ai sensi dell’art. 1669 c.c., nei confronti del costruttore-venditore solamente in presenza di un mandato rappresentativo dai singoli condomini. Lo stesso vale per la promozione di azioni risarcitorie relative a danni subiti dai condomini nei rispettivi immobili di proprietà.

Lo studio legale dell’avvocato Tommasini si impegna a fornire anche consulenze per questioni legate al diritto condominiale a Verona.